strada della forra

La Strada della Forra, la più bella del Lago di Garda

by / 0 Commenti / 12 ottobre 2017

La Strada della Forra è un vero gioiello incastrato nella roccia. Il giorno della sua inaugurazione, nel 1913 è stata definita “l’ottava meraviglia del mondo”. Difficile da credere, eh?

Se vi trovate nei pressi del Lago di Garda, sulla sponda lombarda, potete verificare con i vostri occhi il fascino di questa strada tortuosa, ricavata nella forra del torrente Brasa. Parte dai 65 metri del lungolago per arrivare ai 423 del borgo di Pieve di Tremosine.

strada della forra

Il percorso è sorprendente, da tutti i punti di vista: sembra di entrare nel cuore della montagna. Tra gallerie profonde e piante rampicanti lo sguardo scappa verso la roccia rugosa, segnata dal sovrapporsi degli strati secolari, piegati su se stessi come pagine di un libro.

La grande inaugurazione del 1913

Se teniamo in considerazione l’epoca della sua costruzione, i tempi e le soluzioni ingegneristiche adottate dobbiamo ammettere che è stata un’opera a dir poco fenomenale per i primi del ‘900.

strada della forraLa Strada Vesio-Pieve-Porto è stata inaugurata in pompa magna il 18 maggio 1913, alla presenza di autorità, amministratori, operai e di tutta la popolazione cha ha festeggiato l’apertura della via di comunicazione come una liberazione da centinaia di anni d’isolamento.

Arriva la nuova Strada attraverso la Forra

Fino ad allora per raggiungere il Porto da dove partivano barche e piroscafi, o per arrivare alle cittadine di Tignale, Limone, Campione e la Val di Ledro, gli abitanti di Tremosine percorrevano sentieri ripidi e tortuosi, carichi di merci da portare sull’altopiano o da imbarcare per metterle in commercio.

strada della forraA fine Ottocento si costruirono due telefori, una sorta di teleferica, per alleggerire gli abitanti di Tremosine dal peso del trasporto di olio, grano, carbone ed altri generi di conforto. Nel frattempo a Tremosine aspettavano ancora la costruzione di una strada…

Grazie al grande impegno di alcuni politici locali arrivarono fondi statali per i lavori di progettazione e disgaggio. Fu così che prese vita il progetto di Arturo Cozzaglio, capace di realizzare soluzioni ingegneristiche uniche per ovviare alle difficoltà della montagna, come la deviazione della strada nel corso del Torrente Brasa o l’anello del Ponte Alto.

strada della forra

strada della forra gallerieQuesti accorgimenti hanno reso più semplice la sua realizzazione e ne hanno addolcito la pendenza.

Indicazioni utili per percorrere la Strada della Forra

In auto

Automobilisti state tranquilli. La Strada della Forra è tranquillamente percorribile in macchina, ma a velocità contenuta perchè i tornanti della montagna e le gallerie sono molto strette. Nella parte centrale della Strada della Forra due semafori regolano il flusso delle gallerie a senso alternato. strada della forraUna bella occasione per fermarsi ad ammirare gli strati di roccia all’esterno della prima galleria o lasciare un pensiero alla Madonnina, protettrice degli automobilisti di Tremosine. Una strada da godersi a ritmo lento, ma non ditelo a James Bond, che l’ha percorsa a tutta velocità ed immortalata nel film “Quantum of Solace”.

In Moto

strada della forra in motoCredo che non ci sia bisogno di dire ai motociclisti che questa è la vostra strada. Ogni centauro che passa per il Lago di Garda ha affrontato almeno una volta la Strada della Forra. Per le moto il percorso è più semplice che per le auto, ricordate comunque di rispettare i semafori!

A piedi ed in bici

Date le curve strette ed i tratti angusti in mezzo alla gola del torrente Brasa camminare a piedi o percorrere la strada in bici può presentare qualche difficoltà. Io ho avuto la possibilità di partecipare all’escursione guidata della Pro Loco Tremosine, che ci ha condotti dal Sentiero Porto-Pieve (sentiero 201) lungo un circuito ad anello con ritorno a Pieve.  Grazie alla presenza di una guida alpina abbiamo affrontato la discesa, difficoltosa in alcuni punti, fino alle gallerie più basse della Forra. Nel caso intendiate percorrere il sentiero in autonomia informatevi sullo stato del sentiero, in quanto in alcuni periodi può essere chiuso o in via di manutenzione.

Arrivati in prossimità delle gallerie della Forra abbiamo indossato giubbini catarifrangenti e ci siamo avventurati attraverso i tunnel.

Trovarsi nel mezzo della gola scavata dal Torrente Brasa, circondati dall’immensità della luce che filtra dall’alto, tra acqua gorgogliante e piante rampicanti ha lasciato il segno. Attenzione comunque ai tratti bui ed alla caduta sassi, seppur ben protetti dalle reti, i fianchi della montagna sono cedevoli.

strada della forra a piedi

strada della forra tremosinePercorretela con ogni mezzo e poi fermatevi per un brindisi con vista nel bel paese di Pieve di Tremosine, uno dei Borghi più Belli d’Italia.

pieve di tremosine

 

Lascia il tuo commento

Email (will not be published)