riva del garda

Paesi e città del Lago di Garda

by / 2 Commenti / 15 ottobre 2016

Il Lago più grande d’Italia e tanti piccoli borghi affacciati sull’acqua, dove trascorrere vacanze rilassanti, concedersi un week end o anche solo una gita in giornata. In questa breve guida a paesi e città del Lago di Garda troverai le località principali, descritte ad una ad una con qualche indicazione su cosa fare e cosa vedere.

Partiamo dalla sponda trentina del Lago di Garda (dove abito io), per poi scendere in Veneto, toccare il sud del lago e ripercorrere tutto il versante bresciano. Diciamo pure che stiamo facendo un giro del lago immaginario, soffermandoci sui posti più belli che potrai scegliere di visitare in un giorno o più.

Riva del Garda

riva del garda

Si parte con la visita ad una delle città più grandi sul lago. A Riva del Garda si entra attraverso tre porte antiche per arrivare fino al litorale ad ammirare il paesaggio da “fiordo norvegese”. Qui le montagne si tuffano nell’acqua. Potrai salire i 165 gradini della Torre Apponale, a guardia del porto, camminare fin sul Bastione o percorrere in mountainbike la magnifica Strada del Ponale. Se ti sembrano suggerimenti troppo sportivi, attraversa con calma il centro storico fino a raggiungere il lungolago con i suoi coloratissimi giardini all’italiana e le spiagge dove schiacciare un pisolino. Oppure fai due passi fino alle Cascate del Varone e già che sei qui scopri la vita rurale nel borgo di Canale di Tenno. Ti piacerà!

Torbole

torbole

Chi ama il windsurf e la vela avrà sentito nominare Torbole per il suo vento costante, l’Ora del Garda e per le numerose manifestazioni sportive che ospita tutto l’anno. In questo paese ti consiglio di visitare il porticciolo in stile veneziano con la minuscola Casa del Dazio e poi di salire sul Belvedere, per ammirare Torbole dall’alto. Chi ama il trekking potrà continuare sulla Strada di Santa Lucia o sul sentiero panoramico Busatte-Tempesta, mentre chi preferisce il relax può rilassarsi su una delle sue ampie spiagge ventose.

Malcesine

malcesineE’ arrivato il momento di lasciare il Trentino e dirigerci verso la bella Malcesine, in provincia di Verona. Un paese romantico, tutto raccolto attorno al Castello Scaligero, mèta di centinaia di matrimoni ogni anno. Quello che ti piacerà di Malcesine saranno probabilmente i vicoli stretti, il piccolo porto con ormeggiato il veliero “Siora Veronica” e i tanti angolini del centro dove sorseggiare un aperitivo. Ma c’è ancora una cosa da non perdere…un’escursione in funivia fin sul Monte Baldo, a bordo delle navicelle che ruotano a 360°. Per regalarti una vista mozzafiato su tutto il Lago di Garda.

Torri del Benaco

Da un paese all’altro, per visitare un nuovo castello. Eccoci nel porticciolo colorato di Torri del Benaco protetto dalle mura del suo maniero. Il Castello di Torri del Benaco è molto ben conservato, qui puoi conoscere l’arte antica della pesca d’acqua dolce e, altra curiosità, visitare l’unica limonaia in territorio veneto. Dove si trovano le altre limonaie? Dall’altra parte del lago, sul versante occidentale che conosceremo tra un po’, tra Limone e Gardone Riviera.

Garda e Punta San Vigilio

Se a Torri abbiamo parlato del castello, a Garda non possiamo fare a meno di raccontare qualcosa su Punta San Vigilio, “la romantica”. Sul promontorio troviamo una chiesetta ed una locanda di lusso, capace di stregare personaggi del calibro di Winston Churchill e Carlo d’Inghilterra. Ormeggiata la barca e sorseggiato un drink il mio consiglio è quello di continuare la giornata passeggiando lungo la spiaggia fino al centro di Garda o di lasciarsi accarezzare dai raggi del sole nel parco della Baia delle Sirene.

Bardolino

bardolino

Siamo arrivati al paese di Bardolino, dove brindare con un calice del famoso vino rosso omonimo. Cosa vedere a Bardolino? Il porto e la passeggiata sul lungo lago recentemente rinnovati, il colorato centro cittadino pieno di negozi e i due musei, del Vino e dell’Olio, pensati per celebrare le due eccellenze eno-gastronomiche locali. Cos’altro ancora? Se ti piace la “movida” Bardolino non ti deluderà con i suoi numerosi locali, pub e discoteche è uno dei centri più vivaci di tutto il Lago.

Lazise

laziseRaggiungiamo il primo comune libero d’Italia, anche questo racchiuso da mura merlate. Lazise mostra il suo passato glorioso attraverso il profilo del Castello, che le fa da contorno e la famosa Dogana Veneta proprio sul porto. Palazzi antichi, chiese e vicoletti caratteristici convergono tutti sul bel lungolago dalla pavimentazione “ondosa”. Se sei qui fermati nella piazza a scacchi a sorseggiare un bicchiere di vino o inforca la bicicletta fino a Bardolino e Garda, seguendo la comoda pista ciclabile.

Peschiera

Ci attende Peschiera del Garda, la città fortificata sospesa sull’acqua. Da sempre è stata un crocevia di strade e popoli, caratteristica che conserva anche oggi grazie alla sua vicinanza a Sirmione, Verona e Gardaland. A Peschiera le acque del Garda confluiscono nell’emissario Mincio e si suddividono in grandi rivoli a spezzare la città, completamente dominata da mura possenti e forti di epoca austro-ungarica. Un luogo dove immergersi nella storia o passare qualche ora di relax alla spiaggia per cani Braccobaldo Bau Beach.

Sirmione

sirmioneEccoci a Sirmione, “la perla del Lago”. Molti altri paesi cercano di appropriarsi di questo appellativo, ma credo che Sirmione se lo meriti tutto. Tanto per cominciare Sirmione si trova all’estremità di una penisola, il cui promontorio si spinge fino “in mezzo al lago”. Entrerai in città attraverso un ponte levatoio, sotto le mura merlate del Castello Scaligero, su cui potrai salire ad osservare il lago dai camminamenti di ronda. Ma non finisce qui…Sirmione ospita le terme, direttamente sul lago, tra le migliori del Lago di Garda e poco più in là un sito archeologico di grande pregio, le Grotte di Catullo. Si tratta dei resti di una villa romana in cui si dice abbia vissuto il celebre poeta latino. Da qui si abbraccia tutto il lago con un solo sguardo e s’intravedono le celebri spiagge di Sirmione: la Spiaggia Giamaica ed il Lido delle Bionde.

Desenzano

La tappa seguente ci porta a scoprire Desenzano, tanto famosa per il divertimento serale che per il bel castello e i tramonti sul faro. Come nelle altre città la fa da padrone il porto, abbellito da tante casette colorate in stile veneziano dove scattare qualche foto. In più a Desenzano puoi dedicarti all’arte e visitare il già nominato castello, la Villa Romana con il suo museo archeologico ed  il Duomo, che custodisce un prezioso dipinto del Tiepolo.

Salò e l’Isola del Garda

Questo paese risveglia i ricordi di storia, dato che dal ’43 al ’45 è stata la capitale della “Repubblica di Salò” fondata da Mussolini. Ne porta il segno in alcuni monumenti che incontrerai passeggiando sul lungo lago Zanardelli, uno dei più lunghi ed eleganti di tutto il Garda. Sulla baia di Salò le barche corrono veloci a pelo d’acqua, verso la sontuosa Isola del Garda o Isola Borghese. E’ la più grande del Lago di Garda e senza dubbio uno dei posti più romantici da visitare, dato che lì sopra sorge una bellissima villa in stile neogotico circondata da giardini di rara bellezza. Un posto che ti farà innamorare, su cui puoi anche decidere di celebrare il tuo matrimonio. Proseguiamo il nostro tour verso Gardone Riviera.

Gardone Riviera

gardoneLa cittadina di Gardone è entrata da poco a far parte dei “Borghi più Belli d’Italia” anche grazie alla presenza di due tra i più famosi parchi del Lago di Garda, il Vittoriale e l’Heller Garden. Partiamo da quest’ultimo: un magnifico giardino botanico fondato nel 1901 da Artur Hruska, che lo popolò di piante esotiche, fontane dal gusto orientale ed opere d’arte da Keith Haring a Roy Lichtenstein. Le stranezze continuano poco distante, nel Vittoriale degli Italiani, la singolare residenza del poeta Gabriele D’Annunzio. Il Vate decise di costruire qui la sua “casa-museo” per ricordare le gesta eroiche della Prima Guerra Mondiale. Nel grande parco scenografico troviamo il sommergibile Mas, l’aereo del volo su Vienna e perfino una nave militare incastonata nella collina. Da non credere.

Tremosine

tremosineNon si può fare il giro del lago senza salire un po’ in alto ad osservare le sue acque blu. A rendere ancora più elettrizzante il viaggio ci aspetta quella che viene definita “l’ottava meraviglia del mondo”: la strabiliante Strada della Forra che ci porta, meglio se in sella ad una moto, in cima al monte, nel comune di Tremosine. Una volta giunti qui dove possiamo vedere il panorama più bello in assoluto? Che domande! Dalla Terrazza del Brivido, uno dei posti da non perdere se ami la fotografia, soprattutto perchè si trova a Pieve di Tremosine, uno tra “I Borghi più Belli d’Italia“. Ci devi andare assolutamente!

Limone

limoneL’ultima tappa del nostro tour intorno al lago ci porta a Limone, il paese di confine per eccellenza. Infatti il suo nome sembra derivare più dal latino “limen”, confine,  che dal nome del frutto che ha determinato la sua fortuna nel ‘700, il limone appunto. Se arrivi fin qui ti consiglio di visitare la famosa limonaia del Castèl, una delle poche serre presenti aperte al pubblico. I vicoletti di Limone e le sue boutique sono deliziose, come del resto tutta la parte alta della città, quella antica, fatta di finestrelle, piante mediterranee e muri a secco.

Ora puoi fermarti qui sul porticciolo a sorseggiare un buon vino e guardare i battelli passare. Perchè non te l’ho detto, ma la Dolce Vita sul Lago di Garda si assapora proprio così, passeggiando lentamente e riempiendosi lo sguardo dei suoi panorami inaspettati.

E tu hai deciso dove andare in vacanza? C’è qualcuno di questi luoghi che ti interessa particolarmente? Lascia il tuo commento qui sotto 🙂

2 Comment

  1. Da piccola, ho visto il Lago di Garda in largo e in lungo e l’ho sempre adorato. Negli ultimi anni sono ritornata a Limone, Malcesine, Desenzano e Sirmione. Riva del Garda non la conto perché vivendo in provincia di Trento la do un po’ per scontata: mi basta poco essere là! Devo dire che tutti quei paesini a nord del lago li adoro: tutti addossati sulla montagna a strapiombo sul lago fa il suo effetto. Ho adorato Malcesine e Limone e vorrei tanto ritornare a Salò e a Gardone a visitare il Vittoriale.
    Prima o poi ce la faccio! 😉

    • Ciao Katia, pure io i paesi trentini li vivo ogni giorno e per questo cerco più spesso possibile di spostarmi in quelli in provincia di Brescia o Verona. Il modo che mi piace di più è raggiungerli in battello, per godermi i paesaggi da un’altra prospettiva. 🙂

      Ilenia

Lascia il tuo commento

Email (will not be published)