Punta San Vigilio

Come arrivare a Punta San Vigilio

by / 2 Commenti / 5 novembre 2015

Prendi una domenica di ottobre e mettici il classico punto di domanda…che cosa facciamo oggi? In genere partiamo in escursione, zaino in spalla, oggi invece abbiamo deciso di fare una semplicissima passeggiata sul lungolago a Garda, per raggiungere quel misto di fascino e antico in cui è avvolta Punta San Vigilio.

San Vigilio villa

Su una delle più belle penisole del Lago di Garda sorgono una villa, una chiesetta, una storica locanda, un porticciolo ed il parco.San Vigilio villa

Te ne avevo già parlato nel post “Punta San Vigilio, perla del Lago di Garda”, già dal titolo puoi capire perchè ora torno a raccontarti ancora qualcosa di questo luogo magico.

In realtà vorrei spiegarti come arrivare: a piedi, in bici o in macchina.

Arrivare in macchina? Semplicissimo

Se decidi di prendere l’auto nulla di più semplice, che tu provenga da Nord o da Sud, ti troverai direttamente sulla strada Gardesana (SR249). A pochi chilometri da Garda bene in vista ecco il cartello per entrare a Villa Guarienti e alla vicina Baia delle Sirene.

Punta San Vigilio

Durante i fine settimana estivi il traffico è intenso, quindi è meglio partire al mattino presto, anche per godersi la tutta la giornata nel verde del parco.

A piedi sul lungolago con il passeggino e qualche sorpresa

Se ti va di fare due passi partendo dal centro di Garda, come abbiamo fatto noi, la camminata è abbastanza lunga, quasi 3 chilometri.

Se all’inizio il lungolago sembra più o meno pianeggiante e comodo, mano a mano che si procede diventa sempre più sassoso e selvaggio, a tratti anche difficoltoso da percorrere.

Garda spiaggia

Ignari del fatto che non esistesse un marciapiede, che invece puoi trovare in tutte le cittadine intorno al lago, abbiamo intrapreso il cammino con il passeggino.

Fortuna che il nostro è un modello a ruote grandi, il che ci ha permesso di arrivare quasi fino in fondo. Ad un certo punto però abbiamo dovuto abbandonarlo e proseguire con il bimbo in braccio.

Punta San Vigilio

Ecco perchè ci tenevo tanto a scrivere questo post. Vorrei risparmiare a qualcuno la fatica che abbiamo fatto noi. A dire la verità mi piacerebbe anche ritornare a Garda un giorno e poter vedere un lungolago più curato, senza massi, rovi e a misura di bambino.

Pedalando in bicicletta

Se ti piacciono le due ruote la mountainbike è un mezzo alternativo con cui arrivare a Punta San Vigilio: anche ad ottobre c’erano parecchi bikers che percorrevano questo tratto di spiaggia.

Garda lungolago Ti sconsiglio citybike o biciclette classiche, rischieresti di farti del male o di bucare a causa delle condizioni del sentiero, fatto di grossi sassi e buche.

Punta San Vigilio, eccoci arrivati!

Malgrado qualche difficoltà per raggiungerla, non posso nascondere che Punta San Vigilio sappia esercitare un certo fascino: l’insieme di acqua, antichità e natura è certamente d’effetto. Punta San Vigilio villaSi respirano arte e storia, tranquillità e romanticismo. L’atmosfera decadente e autunnale aggiunge addirittura qualcosa in più.

Punta San Vigilio finestra

Una location esclusiva con un bar sul porticciolo dai prezzi altrettanto “esclusivi”. Peccato.

Il nostro giro di rientro ha richiesto parecchio impegno, come l’andata, ma tutto sommato ne è valsa la pena. Spero di tornarci presto, per scattare ancora qualche foto e godermi i primi raggi di sole primaverili.

Ti piacerebbe andare a Punta San Vigilio? Ci sei già stato? Raccontami qualcosa qui nei commenti.

 

 

2 Comment

  1. Ciao! Siamo tutt’ ora a Garda….bellissima! Siamo arrivati con il traghetto da Peschiera e un bimbo piccolo in passeggino! Purtroppo nel frattempo non hanno modificato e migliorato la passeggiata sul lago! Sempre super bella ma selvaggia! Noi allo spettacolo di Punta San Vigilio abbiamo dovuto rinunciare! Col passeggino è stato impossibile arrivare in fondo. Mi dispiace!

    • Ciao Federica, grazie per aver lasciato il tuo commento. Mi dispiace davvero ma come ho evidenziato anche io, da un certo punto in poi la passeggiata è impraticabile con i passeggini. Speriamo che in futuro qualcuno intervenga, è un vero peccato.

      Ilenia

Lascia il tuo commento

Email (will not be published)