vini custoza

Il Custoza e la sua Festa

by / 0 Commenti / 10 settembre 2015

Il vino Custoza Doc, prodotto nell’omonima cittadina e nelle zone al confine con il Lago di Garda, apre le feste d’autunno dedicate ai vini. Dall’11 al 14 settembre inizia la 44° Festa del Custoza, con degustazioni, camminate nei vigneti, musica e stand gastronomici.

Conosciamo il Custoza…

bicchiere vino custozaL’ho assaggiato spesso, lo trovo un vino bianco molto particolare. Vediamo le sue caratteristiche:

  • Colore: giallo paglierino, con riflessi verdastri o dorati;
  • Profumi: delicatamente fruttato e floreale, leggermente aromatico, con sentori di erbe di prato e zafferano;
  • Gusto: sapido, delicatamente morbido, di giusto corpo.

Deriva da un uvaggio di Garganega, Trebbiano, Tocai (localmente chiamato Trebbianello) e altri vitigni.

Si fa in quattro per piacere:

  • Custoza
  • Custoza Superiore
  • Custoza Spumante
  • Custoza Passito

Le terre del Custoza

piantina-custozaCome accennavo prima il Custoza prende nome dall’omonimo borgo, sede di due battaglie risorgimentali, nel comune di Sommacampagna in provincia di Verona.
Le terre del Custoza si estendono nella fascia delle colline moreniche il lago di Garda ed il fiume Mincio. Comprende i comuni di Sommacampagna, Villafranca di Verona, Valeggio sul Mincio, Peschiera del Garda, Lazise, Castelnuovo del Garda, Pastrengo, Bussolengo e Sona.

custoza

Il clima “mediterraneo” del Garda e la conformazione di terreni collinari permettono un riscaldamento diurno delle pendici ed un accumulo notturno di aria fresca, situazioni ottimali per lo sviluppo delle caratteristiche aromatiche delle uve bianche.

Aperitivi e abbinamenti

Come vino bianco si presta ad essere servito al momento dell’aperitivo e si accompagna piacevolmente a molti piatti.

Va benissimo insieme al pesce, alle carni bianche, ai fritti, ai salumi. Nella zona di produzione, d’inverno si sposa con il broccoletto di Custoza, dal sapore dolce.

aperitivo
Tra i piatti locali spiccano gli abbinamenti con i classici tortellini di Valeggio sul Mincio, dalla sfoglia sottilissima, o con i tortelli di zucca tipici della provincia di Mantova, territorio confinante.

Facciamo Festa!

Partecipare alla Festa del Custoza significa conoscere un prodotto locale straordinario ed incontrare il suo territorio d’origine, ricco di bellezze artistiche, ambientali e culturali. L’ideale per un week end fuori porta o una gita in giornata nella cornice delle colline moreniche a due passi dal Garda.

vigneti custoza

In che cosa consiste la festa? Oltre ai tradizionali stand gastronomici (nel Nuovo Piazzale di Custoza) dove potrai gustare risotto all’Isolana e altre leccornie locali, a Custoza hanno pensato ad incontri nelle cantine ed altri eventi. Ora ti spiego meglio:

  • “Degusti…AMO il Custoza”

un menù da assaporare suggestiva piazzetta della Chiesa, che propone i migliori piatti a cura dell’Associazione Ristoratori del Custoza (menù a € 29,00). Info: 335 249125, 340 4044769

  • Camminando nel Custoza

Sabato 12/9, con partenza alle ore 17.30 passeggiata di 2 ore in 4 cantine locali, dove si degusterà del buon vino accompagnato da un breve spuntino, con visita all’Ossario. Info: 335 7321494

  • Sulle tracce del Risorgimento

Domenica 13/9, dalle ore 9.00 alle 12.00. Semplice escursione con partenza presso chiesa di Custoza.  Info: 328 8675916, 045 8971357, 045 6337116.

Se vuoi saperne di più puoi scaricare qui il programma completo: http://www.prolococustoza.it/docs/programmafestacustoza44.pdf

 

L’autunno porta con sè la vendemmia, l’arrivo di tante specialità da gustare ed un certo languorino. Le feste sono solo all’inizio!

Tu conosci il vino Custoza? L’hai mai assaggiato? Scrivi che cosa ne pensi nei commenti.

Lascia il tuo commento

Email (will not be published)