Castello Malcesine

Il Castello di Malcesine…c’era una volta

by / 2 Commenti / 25 giugno 2015

Altro giro, altro castello! Oggi Malcesine. Mica ci mancano i luoghi da visitare sul Lago di Garda.

Qualche posto interessante l’abbiamo già visto:  i castelli di Arco di Trento, Torri del BenacoPunta San Vigilio, i Borghi d’Italia intorno al lago…ma ne abbiamo tanti altri da scoprire insieme. Sì, perchè la nostra bella Italia ed il magnifico Garda trasudano di luoghi e monumenti da non perdere.

Senza retorica, siamo il più bel paese del mondo.

Castello Malcesine

Che cosa ci aspetta a Malcesine? Non solo la visita al castello, sarebbe troppo scontato!

Ho un approfondimento storico, un suggerimento ed una novità che conoscerai solo leggendo il post fino in fondo. Si tratta di un articolo ad alto tasso di fotografia, se non ti senti pronto non leggerlo! 😉

Pronti, attenti, via!

Iniziamo attraversando il paese e varchiamo il portone del Castello scaligero.

Visitiamolo!

Il castello si trova in pieno centro storico a Malcesine ed è facilmente raggiungibile a piedi attraverso vie pittoresche e vicoli stretti, che ne fanno uno dei paesi più belli del Lago di Garda.

castello scaligero malcesine

Subito sulla sinistra, dopo l’entrata incontriamo un piccolo palazzo, che prende il nome di “Casermetta”, alloggio della guardia del Castello. Oggi ospita il Museo di storia naturale del Monte Baldo e del Garda. Se non ci sei mai stato ti consiglio di visitarlo.

Un poggiolo da fotografare

Proseguendo in fondo al cortile raggiungi il primo luogo di interesse: un poggiolo a picco sul lago, 24 metri dalla spiaggia sottostante.

Poggiolo castello malcesine

Da qui puoi ammirare tutto il panorama sulle acque e intorno alle vette. Te lo sarai immaginato…è il punto ideale da cui scattare meravigliose fotografie!

Panorama castello malcesine

Queste che vedi risalgono a qualche tempo fa, durante un corso di fotografia digitale.

Non è finita qui. Risalendo la scalinata raggiungiamo la Sala Goethe ricavata in un ex-polveriera. Che cosa contiene? Ce lo racconterà Elvio, il nostro storico, nell’approfondimento più avanti nel post.

Eccoci quindi al secondo cortile, detto “Rivellino“, poi ad un terrazzo merlato ed il pozzo, altro punto interessante per i fotografi.

pozzo castello malcesine

Dove mi sposo? Al Castello!

Aggirandoti per il Castello in primavera-estate potrà capitarti di assistere ad un matrimonio, come è successo a me. Non c’è da stupirsi se centinaia di stranieri scelgono di venire a sposarsi qui. Matrimonio al Castello di MalcesineIl Castello di Malcesine del resto è una location romantica come poche altre. Mura merlate, giardini, vista panoramica…non manca niente!

Non sei ancora sposato/a? Allora puoi metterlo in lista tra i luoghi in cui celebrare il tuo giorno più bello.castello scaligero malcesine

Se ti va di vedere ancora qualcosa non perderti la Sala delle Galee, con le illustrazioni di episodi storici legati alle navi, come il trasporto via terra di una flotta attraverso la Valle di Santa Lucia a Torbole.

Ti piace la storia? Vuoi saperne di più sul passato di Malcesine? E’ arrivato il momento di Elvio Pederzolli, il nostro storico di fiducia. Le foto inserite nel paragrafo che leggerai sono le sue. E’ anche un fotografo di talento, come ha dimostrato nel reportage sulla Strada Ponale.

Malcesine, uno sguardo al passato. Elvio Pederzolli racconta…

“Malcesine, secondo alcuni, deve il suo nome a qualcosa di non buono (malus + sinus, cioè cattivo golfo). Tutto può essere, ma dato che il borgo ha restituito tracce di attività umana sin dal neolitico, ci piace pensare che il termine derivi un nome positivo il cui significato si è perso nelle pieghe dei secoli.

panorama castello malcesine

Tanto male non doveva essere Malcesine nemmeno nell’antichità, dato che da qui proviene una lapide romana (CIL V 4007) dedicata alla “Madre di tutti gli dei”. La chiave di lettura di Malcesine e della sua lunga storia (che vuole anche la presenza di personaggi noti quali uno dei figli di Carlo Magno), sta nel suo più caratteristico elemento, ossia il grosso macigno su cui svetta il Castello, a guardia di un millenario approdo.

Castello che, come tanti manieri gardesani, ha radici antichissime. Né era il solo luogo fortificato dell’intorno: poco sopra il borgo, il dosso della Rocchetta ricorda altre fortificazioni erette in tempi antichi.

palazzo castello malcesine

Sappiamo che Malcesine, con l’affacciarsi del primo millennio, esisteva già ed era possesso ambito dei vescovi veronesi. Ma saranno i signori di Verona, gli Scaligeri, a dare qui come in molte altre zone del Benaco l’impronta precisa al castello e a tutto il paese (circondato un tempo da mura). Dopo un periodo in mano ai Visconti, seguiranno molti decenni di dominazione veneziana (seppur discontinui), ancora respirabile nell’atmosfera quasi sospesa tra portici e acqua.

malcesine lagoDopo le bufere napoleoniche ed un contestuale e più lungo periodo austriaco, Malcesine dal 1866 è italiana. Italiana ma, come tante località benacensi, frequentata da persone provenienti da tanti luoghi, soprattutto nordici: descritta da Goethe (che viene inizialmente preso per una spia), dipinta da Klimt, ispira anche gli ospiti Kafka e Rilke.”

klimt-malcesine

 

Sei quasi arrivato in fondo al post. Lo so, all’inizio ti ho fatto una promessa e le promesse vanno mantenute. Ti meriti le due chicche che avevo promesso in apertura: una è dedicata ai fotografi, l’altra a tutti quelli che non visitano Malcesine da un po’.

Consiglio per i fotografi

La migliore vista sul Castello ce l’hai arrivando dall’acqua. Che sia vela, battello o sup poco importa! Imbarcati in qualche modo e non rimarrai deluso perchè potrai trovarti il Castello dritto in fronte. Come nella foto in apertura del post.

L’altro impagabile punto di ripresa, oltre al poggiolo, si ha dall’alto dei 70 metri di Torre (o Mastio) che sovrasta il Castello. Con un solo sguardo dominerai tutta Malcesine ed il golfo.Torre Malcesine

La nuova scalinata del Castello di Malcesine e l’apertura del teatro

Adesso passiamo al secondo suggerimento. Non tutti sanno che recentemente è stata realizzata una nuova via dietro al castello che consentirà di aprire di nuovo il teatro  al pubblico. In realtà non si tratta di una vera e propria via di accesso, ma di una scala antincendio, indispensabile per poter consentire lo svolgimento di concerti e spettacoli estivi nella bella cornice del castello. Chissà che in futuro possa diventare una vera e propria entrata.

scalinata malcesine

Io l’avevo intravista durante un’escursione in barca a vela qualche mese fa, in occasione del blog tour #myAktivGarda.  Ecco alcune foto della nuova scalinata, gentilmente concesse da Andrea Barzoi. Si trova a Nord dello sperone di roccia del castello e raggiunge la spiaggia di Paina.

scalinata castello malcesineUn altro scorcio panoramico che non vedo l’ora di ammirare.

Spero di averti ispirato e di averti dato qualche suggerimento interessante per visitare la bella Malcesine ed il suo castello.

Se vuoi visitarlo qui trovi gli orari e altre informazioni utili:

Orari:

Dal 14 marzo al 1 novembre 2015 il castello e i musei saranno aperti tutti i giorni (festivi inclusi) con orario continuato dalle 9.30 alle 19.00

Prezzi di entrata al Castello e Museo di Storia Naturale

Aduti €  6,00

Bambini (6 – 13 anni) €  2,00

Ridotto:

  • Adulti sopra i 65 anni
  • Ragazzi dai 14 ai 18 anni
  • Studenti con tessera (max 24 anni)
  • Comitive con più di 10 persone€  5,00

Gratuito:

  • Bambini da 0 a 5 anni
  • Accompagnatori (max 1 ogni 10 persone)
  • Residenti Comune di Malcesine

Sei già stato al Castello di Malcesine ed hai qualche suggerimento da lasciarmi? Scrivimi la tua opinione nei commenti.

2 Comment

  1. Interessante reportage informativo.
    Brava , bravi .
    G. A.

    • Grazie! Mi fa molto piacere che tu l’abbia trovato interessante. Se hai già visitato il castello ed hai qualche suggerimento in merito scrivimi ancora.

      Ilenia

Lascia il tuo commento

Email (will not be published)