Agraria Riva del GArda

L’Olio di Oliva del Garda, il più a nord del mondo

by / 0 Commenti / 19 maggio 2015

A tutti i buon gustai e degustatori o semplicemente “buone forchette” come me: d’ora in poi il martedì si parlerà di “Gusto”! Tenetevi pronti perché è solamente una delle molte novità in arrivo. Abbiamo già parlato di Carne salada, vino santo, bardolino e altri prodotti e ricette tipiche, ma non dimentichiamo che la maggior parte dei piatti locali partono da un ingrediente fondamentale, il principe dei condimenti, l’olio di oliva del Garda. Vi parlerò di quello della zona dove vivo, il Garda Trentino.

L’olio di Oliva del Garda, dai fenici ai giorni nostri

Le origini dell’olio di oliva risalgono al commercio tra Greci e Fenici, nel XVI secolo avanti cristo. Da lì la coltivazione si spostò prima in Magna Grecia, poi anche sulle sponde del Benaco. Già il poeta Virgilio narra della coltivazione dell’olivo sul Garda nei suoi versi. Lo sapevi? Puoi leggerli qui: “spargens rore levi et ramo felicis olivae”.

L'olivaia di Arco

L’olivaia di Arco

Continuano le citazioni negli scritti di letterati del ‘500 e successivamente anche da parte di D’Annunzio: “…ulivi del Garda tanto umani! Magri, svelti, col tronco diviso, senza mole, tutti respiro e attenzione, ariosi ed ingegnosi…”. Tante testimonianze illustri che dimostrano l’importanza che l’olio ha sempre rivestito nella zona del Lago di Garda. Vediamo ora che cosa rende l’Olio del Garda trentino così speciale.

Vicino al 46° parallelo sul Garda Trentino

La particolarità dell’Olio del Garda è quella di avere origine in un’oasi mediterranea nel cuore del Nord Italia. Scendendo nel dettaglio c’è una zona ancora più unica dove viene prodotto, quella nei pressi del 46° parallelo. Ma che cosa c’entra il 46° parallelo? E’ molto importante sottolinearlo perché costituisce il limite settentrionale mondiale dell’olivicoltura. Questo significa che l’olio prodotto nella zona del Garda trentino è quello in assoluto “più a Nord” che si possa trovare in commercio. Nonostante sapessi dell’esistenza di questo simbolo geografico nei pressi di Pietramurata, ho scoperto solo durante il blog tour #myAktivGarda che a noi spettasse il primato dell’olio più settentrionale del mondo.

Come si coltiva l’olivo?

Le coltivazioni di olivo sul Garda si estendono a perdita d’occhio, basta alzare lo sguardo e se ne trovano ovunque. Ecco qualche esempio nelle zone dell’Alto Garda, siamo a Torbole nella Valle di Santa Lucia.

L'olivaia di Torbole

L’olivaia di Torbole

E’ evidente che le condizioni del terreno sono difficili e l’unico modo per sfruttare i pendii scoscesi è quello di usare i terrazzamenti. Il risvolto positivo è che questo tipo di coltivazione ha portato ad adottare metodi non intensivi e protocolli a ridotto impatto ambientale: i fertilizzanti sono di origine organica, la potatura viene eseguita manualmente e per la difesa dagli insetti si usano prodotti ammessi in agricoltura biologica. Il risultato? Un olio pregiato, ma soprattutto… sano! Questo lo posso garantire perché anche in casa mia, come in molte famiglie gardesane, l’olio lo produciamo noi, attendendoci alle prescrizioni per la dop.

Adesso che abbiamo capito come si coltiva andiamo a scoprire le sue caratteristiche.

L’Olio di Oliva del Garda? Ha delle caratteristiche speciali!

Le varietà di oliva coltivate tra Arco, Riva e Nago-Torbole sono Casaliva, Frantoio, Leccino e Pendolino, con una prevalenza della prima varietà. L’oliva viene raccolta a mano e spremuta entro poche ore, ancora fresca, per ottenere un olio fruttato e con un alto contenuto di polifenoli, quelli che rendono alto il valore biologico dell’olio.

Pianta di ulivo del Garda

Pianta di ulivo del Garda

Che cosa fanno esattamente i polifenoli? Sono degli antiossidanti naturali che aiutano il corpo umano a limitare gli effetti dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento delle cellule.

Un olio per tutte le età

Grazie ai suoi effetti benefici è adatto a tutti, a tutte le età: per i bambini è l’ideale da aggiungere nelle pappe dello svezzamento (come è stato per il mio bimbo!), per gli sportivi è un condimento sano e fonte di energia, per gli adulti e anziani limita la perdita di calcio, rallenta l’invecchiamento cellulare e svolge un’azione protettiva nei confronti di cuore e arterie.

Come si degusta l’olio di oliva?

E’ stato divertente anche imparare a degustare e apprezzare l’olio, guidati da Magdalena all’Agraria di Riva. Ti spiego velocemente come si fa. Si versa l’olio in un bicchierino, lo si copre per non disperdere i profumi e con le mani si fa leggermente scaldare per fare in modo che questi profumi vengano rilasciati. Poi si annusa cercando di cogliere le sfumature di profumo. Adesso viene il gusto. Lo si assaggia facendo lo stesso lavoro. Il bello è che spesso ognuno ha sensazioni diverse, quindi è interessante conoscerle tutte.

Degustazione - Agraria Riva

Degustazione – Agraria Riva

Puoi distinguere all’assaggio un buon olio extravergine. Nell’olio di oliva vanno individuate le seguenti proprietà:

  • fruttato: l’insieme delle sensazioni olfattive che ricordano il gusto del frutto a piena maturazione. Si può sentire la mela, la mandorla, il carciofo…io sentivo il limone!
  • verde: è una sensazione di freschezza che ricorda il sentore della foglia
  • erbaceo: assomiglia all’erba appena tagliata
  • amaro e piccante: sono caratteristiche di un olio ricco di polifenoli. Quindi è bene avere anche questi sentori.

Dove degustare l’olio di oliva del Garda?

Se ti trovi a Riva del Garda e sei in cerca di prodotti tipici non puoi che visitare la Corte del Tipico presso l’Agraria di Riva del Garda. Insieme al gruppo di blogger #myAktivGarda ho potuto degustare l’olio di loro produzione e ricevere tutte le informazioni che stai leggendo in questo articolo.

Salumi del Trentino

Salumi del Trentino

Il nostro buffet prevedeva le eccellenze enogastronomiche del Garda Trentino, dai vini ai patè di oliva, alle susine di dro avvolte nello speck trentino, formaggi di malga con mostarde, carne salada e salumi tipici, crostini con trota affumicata, fino allo strudel di mele. Tutte prelibatezze acquistabili direttamente nel loro punto vendita, che è anche cantina e frantoio d’eccellenza.

Buffet Agraria Riva

Buffet – Agraria Riva

Solo nel 2015 l’olio dell’Agraria di Riva del Garda ha ricevuto numerosi premi. Eccone alcuni:

  • Monocultivar Olive Oil EXPO 2015 (Celetti) – Medaglia d’oro
  • Corona Maestrod’olio
  • Sol d’argento olio Bio e Olio fruttato – Verona
  • The New York International Olive Oil Competition-Gold Medal – The best in the world

Molti altri sono ancora in arrivo!

MyAktivGarda - Formaggi e mostarde del Trentino

MyAktivGarda – Formaggi e mostarde del Trentino

Se ti è venuta voglia di assaggiare l’olio di Oliva del Garda trentino  ecco l’indirizzo:

Agraria Riva del Garda

Via S. Nazzaro, 4
38066 Riva del Garda (TN)
tel: 0464 552133
email:info@agririva.it – www.agririva.it

Ti è stato utile il post? Spero di essere riuscita a darti tutte le informazioni più importanti sull’olio di oliva. Se hai qualche suggerimento lascialo nei commenti. Grazie!

Lascia il tuo commento

Email (will not be published)