Come organizzare un blog tour: la mia versione di #myAktivGarda

by / 0 Commenti / 26 febbraio 2015

Il comunicato stampa è già uscito. Ma oltre a quello c’è molto di più! Ecco la mia versione di questa appassionante storia chiamata #MyAktivGarda. Per facilitare a tutti la comprensione ho pensato di rispondere ad alcune delle domande che mi sono sentita rivolgere in questo periodo di preparazione del blog tour.

Che cos’è un blog tour?

Un blog tour è un evento creato appositamente per dei blogger, cioè persone appassionate di viaggi, affinchè possano trasmettere con autenticità la loro esperienza attraverso i loro blog e social networks ad un pubblico di amanti delle vacanze, sport, cibo e cultura. E’ un modo innovativo di comunicare un territorio, un evento, un luogo e le esperienze che si possono vivere diffondendole attraverso i canali web. Un blog tour sul Garda Trentino significa far provare a dei testimonial d’eccellenza la favolosa varietà di sport e specialità enogastronomiche che questa zona può offrire.

Perché un blog tour?

Dato che il progetto di vivere da insider il mio territorio ha iniziato ad entusiasmarmi, sin dalla pubblicazione del blog ho pensato di invitare dei blogger a respirare l’aria del Garda ed innamorarsi di questo bellissimo specchio d’acqua. Anche per vedere che effetto fa sugli altri e capire i motivi per cui noi gardesani, ma anche tantissimi stranieri, amiamo così tanto questo magnifico posto chiamato Lago di Garda e non riusciamo a staccarcene. Personalmente ci ho provato tante volte: ho studiato a Verona, Milano, vicino Londra… ma alla fine ogni week end tornavo sul mio Lago, a casa. Non da Londra, naturalmente! Una forza magnetica mi faceva ritornare qui, convincendomi del fatto che in nessun altro posto del mondo si possa vivere così bene. Mi piacerebbe che alla fine gli altri blogger possano anche solo intuire una parte di questo mistero e ispirare i loro lettori e follower a visitare il Lago di Garda per scoprirne le bellezze ed i lati ancora nascosti.

Grazie al Blog Tour #myaktivgarda avrò l’occasione di conoscere otto blogger provenienti da Australia, Olanda, Germania e Italia. Io con il mio blog mi inserisco come neofita, infatti Gardamio è online solo da due mesi. Il progetto del blog si inserisce però in un mondo che conosco piuttosto bene, occupandomi da molti anni di web marketing e promozione turistica. Unisce tutte insieme quelle che sono sempre state le mie passioni: la fotografia, la scrittura, il web marketing ed i viaggi naturalmente!

Quali sono le potenzialità di marketing di un blog tour?

Mi affascina anche capire concretamente quali sono le potenzialità comunicative di un blog tour: coinvolgendo una miriade di canali diversi potrebbero essere potenzialmente infinite. Infatti i blogger produrranno fotografie, video, post e commenti che verranno condivisi su Facebook, Twitter, Instagram, Flickr e su tutti gli altri social. Ma non solo. I racconti che pubblicheranno sui blog rimarranno visibili in maniera permanente sul web, come delle guide, consultabili in ogni luogo ed in ogni momento, da un pubblico targetizzato ed interessato alle vacanze sul Garda Trentino. La differenza con la carta stampata sta proprio qui: nella permanenza delle informazioni sul web e nella loro facile reperibilità da un pubblico internazionale.

Non dimentichiamo che i blogger coinvolti hanno interessi eterogenei che vanno dai viaggi, all’outdoor, al food & wine. Ognuno di loro fornirà al proprio pubblico una visione personale dell’esperienza vissuta, comunicata anche in tempo reale e quindi autentica. La vera ricchezza è che il racconto sarà declinato secondo nove punti di vista: un food blogger vedrà le cose diversamente da un travel blogger o da un appassionato di outdoor.

MyAktivGarda - Locandina

MyAktivGarda – Locandina

Perché un blog tour fuori stagione?

I blogger, insieme alla mera cronaca di viaggio, comunicano un’insieme di impressioni ed emozioni per ispirare il pubblico verso nuove mete, talvolta sottovalutate o nascoste. In questo caso potranno testimoniare che il Lago di Garda è bello da visitare anche durante la bassa stagione. Per destagionalizzare si può pensare al wellness, agli eventi, alle fiere, alla cultura, ma anche a rendere appetibile una meta per quello che effettivamente è: una zona dal clima mite in cui praticare sport 365 giorni l’anno e in cui fare esperienze enogastronomiche uniche, attraverso vini e prodotti d’eccellenza come quelli della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

castel penede nagoLa stagione invernale del Garda Trentino ha vissuto un periodo di gloria anche nel passato: era il “Kurort” dell’Impero Asburgico, i cui membri di corte che venivano a passare l’inverno proprio tra Arco e Riva in magnifiche ville (visitabili tutt’oggi, come Villa Angerer). Forse è proprio a quello che ci dobbiamo ispirare.

Come si organizza un blog tour?

Visto che ho curato l’organizzazione dell’evento in tutti i suoi aspetti, posso dire che un blog tour non è semplice da organizzare. Bisogna essere sempre pronti a cambi di programma e contrattempi. Per esempio è quasi successo che saltasse tutto a poco meno di un mese dal tour, quando le cose erano già pronte e definite!

Per farmi un’idea di dove cominciare ho preso ispirazione dai post presenti in rete (Elena Farinelli, Biellastoria) su come organizzare un blog tour ed ho sviluppato il tutto. Gli step sono molti e gli imprevisti dietro l’angolo: va individuato un progetto, stilato un programma, contattati potenziali sponsor e blogger partecipanti. Poi vanno organizzate le attività da svolgere ed i transfer, mantenuti i contatti con tutti gli interlocutori e coordinata la comunicazione. Fin qui ci sono arrivata…a questo punto posso solo sperare che il tempo sia dalla mia parte!

Come scegliere i blogger?

Sono orgogliosa del gruppo che parteciperà. Innanzitutto ho puntato sull’eterogeneità: ci sono travel blogger, appassionati di vita all’aria aperta, alcuni più attenti al food, altri alla fotografia. Il gruppo è misto di donne e uomini, italiani e stranieri. Avrei voluto qualcuno in più dall’estero, ma muovendomi quasi a budget zero, ho dovuto fare delle scelte. Gli aspetti che ho osservato sono stati non solo geografici e di genere, ma ho valutato i media kit (una sorta di presentazione dei blogger), quello che scrivevano e postavano, se avevano già partecipato a blog tour e se erano social. Alcuni li seguivo già: mi piace la loro sensibilità nel raccontare i viaggi e il modo di trasmettere emozioni attraverso il mix di immagini e scrittura.

Come scegliere le attività?

Molte delle attività proposte e dei partner coinvolti sono realtà solide dell’Alto Garda, che conosco da anni e con cui l’Aktivhotel Santalucia, partner dell’evento, collabora da tempo. L’Aktivhotel, che ospiterà i blogger, è una struttura molto attenta alla vacanza attiva, pertanto abbiamo pensato di focalizzarci sulle attività all’aria aperta e puntare l’attenzione anche sull’enogastronomia.

Aktivhotel Santalucia

Aktivhotel Santalucia – Un momento insieme al Team dell’hotel durante l’organizzazione del blog tour

Da venerdì 27 febbraio a domenica 1 marzo, sperimenterò con loro un’escursione di trekking panoramico a Torbole, una breve via ferrata sul Monte Colodri sopra Arco, un tour in mountain bike guidato con arrivo in cantina, un giro in barca a vela (inizialmente pianificato con Svelando, una innovativa start-up del turismo). Sarà una faticaccia! In realtà le attività proposte sono accessibili a chiunque, la via ferrata la possono fare anche i bambini ed avremo un servizio bike shuttle per il ritorno dalla cantina. Quindi amici blogger di #myaktivgarda state sereni, ripartirete indolenziti, ma non stravolti!

Ogni fatica sarà premiata con una parentesi di gusto: infatti abbiamo in programma un break in torrefazione, un pranzo a base di prodotti tipici locali, una cena in una Osteria Tipica Trentina, una a base di pesce di lago ed una degustazione in cantina. Faremo muovere, braccia, gambe e… mandibole!

Come mi sento…

Alla vigilia del tour posso dire che mi sento un po’ agitata. Dopo tanto tempo speso in pianificazione spero che tutto fili liscio, meteo compreso! Sono in attesa di conoscere i blogger e non vedo l’ora di calarmi nella parte per scoprire il Garda Trentino come un visitatore che lo vede per la prima volta.

Ricordo che è possibile interagire utilizzando i tag ufficiali dell’evento:

#myaktivgarda #gardamio #myaktivhotel

Lascia il tuo commento

Email (will not be published)